PalaSì Culture&Eventi

+39-0744-431927 info@palasi.it

Menu
PalaSì: il restauro di un pezzo di storia ternana

PalaSì: il restauro di un pezzo di storia ternana

Di In Cronostoria Il 10 novembre 2017


Passeggiando per le vie del centro cittadino di Terni si è costantemente avvolti dalla storia e dal trascorrere incessante del tempo: ogni giorno le nostre strade, i nostri palazzi e i nostri monumenti ci ricordano che Terni ha avuto una sua storia passata che si ripercuote sul presente e che necessita di essere conservata per il futuro.

Anche la centrale Piazza della Repubblica può e deve essere considerata un concentrato di storia: qui, infatti, si affacciano la Biblioteca Comunale cittadina (antica sede comunale gravemente danneggiata dal secondo conflitto mondiale ma sapientemente restaurata e resa fruibile alla Città) e il PalaSì, antica sede delle Regie Poste e Telegrafi oggi trasformato nel cuore della comunicazione digitale.

Il restauro dell’ex Palazzo delle Poste di Terni oggi PalaSì

Conosciuto come Palazzo Bazzani e soprattutto come ex Palazzo delle Poste di Terni, il PalaSì fu messo in vendita da Poste Italiane nel 2009 e ben presto acquistato dall’imprenditore Sauro Pellerucci, con l’intento di riqualificarlo per renderlo la sede centrale di Pagine Sì S.p.A., azienda leader nel settore dell’editoria pubblicitaria multimediale, da lui fondata nel 1996.

Inaugurato nel 2014, il Palazzo è stato il fulcro di un accurato cantiere di restauro che ha riportato la sua struttura agli antichi fasti, ripristinandone le facciate esterne e curandone ogni minimo particolare nelle sue stanze interne: adattato per ospitare uffici di pregio perfettamente immersi nella storia del luogo, il PalaSì è stato studiato in modo stratigrafico al fine di permetterne un pieno recupero sì rispettoso del passato, ma anche capace di proiettarlo nel mondo digitale grazie alla realizzazione di impianti tecnologici innovativi che hanno reso gli ambienti altamente funzionali alla contemporaneità.

Questo, come detto, senza snaturarne la tradizione, ma anzi impegnandosi attivamente per restituire un pezzo di storia ternana ai cittadini: oggi il Palazzo si presenta elegante, geometrico e razionale proprio come lo aveva pensato, progettato e realizzato Cesare Bazzani: internamente sono stati restaurati anche i numerosi affreschi presenti, accuratamente ripuliti e “ravvivati” (ove possibile), in altri casi semplicemente consolidati e conservati. Un processo lungimirante e sapiente, che ha richiesto l’ausilio di operai specializzati e circa 4 anni di lavori intensi, ma assai proficui.

Oggi il PalaSì riveste il ruolo di centro propulsore di cultura, arte, partecipazione e sviluppo economico, rendendo la storia che aleggia nelle sue mura un’eredità importante da conservare e trasmettere alle generazioni future: ancora oggi il PalaSì continua a perpetrare la sua storica funzione adeguandosi, però, ai tempi moderni della web communication.